Centro Cinofilo
I miei due emisferi cerebrali

I miei due emisferi cerebrali

Nella rubrica “la 27ma ora” del Corriere della Sera sono stati, a suo tempo, pubblicati 2 interessanti articoli “Se un cane vale più di un bimbo” (http://27esimaora.corriere.it/articolo/se-un-cane-vale-piu-di-un-bimbo) e “Se in TV si parla più delle unghie dei cani che dei bimbi da salvare” (http://archiviostorico.corriere.it/2011/marzo/17/parla_piu_delle_unghie_dei_co_9_110317016.shtml).

In entrambi si denuncia una maggiore attenzione, rispetto e amore nei confronti dei cani a fronte dell’assoluto disinteresse o addirittura fastidio che le stesse persone provano nei confronti dei bambini o degli anziani.

Inizialmente ho provato una sorta di prurito perché, almeno indirettamente, vengo presa di mira in quanto appartenente alla categoria degli educatori/psicologi dei cani, ma poi ho capito che in fondo l’articolo non mi rappresentava in toto, perché i miei due emisferi cerebrali, il sinistro legato all’ego che ragiona per schemi rigidi, analitici e critici e il destro legato al cuore, all’istinto, alla coscienza, alla compassione lavorano mantenendo un sano equilibrio che consente alle “mie due personalità” di convivere senza che l’una cannibalizzi l’altro. Immagino che laddove questo lavorare comune senza prevaricazione di un emisfero rispetto all’altro mi porti ad essere quella che sono e cioè una persona che riesce a dare il giusto valore alla vita, alle cose, al quotidiano e di meravigliarmi del capolavoro in assoluto che si chiama vita, natura ma allo stesso tempo di piangere per tutte le ingiustizie, i bambini affamati, le donne mutilate.

Purtroppo credo che la compassione ormai sia una rarità in una società dove si è dato più valore all’ego (quindi all’emisfero sinistro) che al cuore (emisfero destro). Forse più che indignarci (ormai la parola va molto di moda) dovremo trovare tutti un modo per far vivere in equilibrio le nostre due personalità questo per il benessere degli uomini tutti e anche dei nostri amici animali.

Inserisci un Commento