Centro Cinofilo
A PROPOSITO DEL RINFORZO POSITIVO – IL CLICKER

A PROPOSITO DEL RINFORZO POSITIVO – IL CLICKER

Se vi è mai capitato di assistere ad uno spettacolo con i delfini vi sarete meravigliati di come questi splendidi animali siano perfetti nelle loro esibizioni. La perfezione dei loro esercizi però non è certo dovuta al fatto che sono dei geni, così come sicuramente non lo sono i loro educatori, ma dalla tecnica utilizzata.

La prima cosa che si impara quando si lavora con i delfini è che questi animali non possono essere puniti, e non ha importanza se ci fanno impazzire e magari ci inzuppano da capo a piedi con una bella codata, perché cosa facciamo gli corriamo appresso? Oppure tiriamo il guinzaglio, oppure gli diamo uno scappellotto sulla testa ? Vi sfido a farlo…. Possiamo punirli non dandogli da mangiare? No, perché non dargli da mangiare significa disidratarli (i delfini traggono l’acqua che gli serve dal pesce) e quindi farli morire. Ma tutto ciò non ha importanza perché un educatore di delfini non ha bisogno di metodi punitivi poiché può ottenere tutto quello che vuole utilizzando il metodo del rinforzo positivo (http://bit.ly/eaIHBY) mediante l’uso di un fischietto (anche più di uno) e un secchiello di pesce.

Quando dai delfini passiamo ai cani anziché utilizzare il fischietto, utilizziamo il clicker (http://bit.ly/QfP100). All’inizio associamo il suono del clicker (click-clack) al cibo e poi una volta che l’associazione è stata fatta possiamo sostituire il cibo con qualsiasi altra cosa (il giocattolo preferito del cane, la pallina, le carezze o anche il cibo) perché il cane (o il delfino) non lavora per il cibo ma per il suono emesso dal clicker. Lui sa che dopo quel suono qualcosa di bello e meraviglioso accadrà.

Usare il metodo del rinforzo positivo, anziché la punizione, significa prestare molta attenzione a quello che si deve fare. E’ mentalmente più facile punire il cane quando sporca in casa strofinandogli il muso sulla pipì o sulla cacca, anche se poi così facendo andiamo a confondere ancora di più il cane che non capisce il motivo di questo atto così violento, ma vi garantisco che mettendo più energie nel pensare a cosa va rinforzato, anziché punito, farà di voi un miglior  padrone.

Dal punto di vista del cane poi usare il rinforzo positivo, anche con il clicker, significherà di volta in volta vincere tutte le sfide che gli saranno proposte vivendole tutte con grande entusiasmo, allegria ed energia.

Sarà come giocare un bellissimo gioco con il migliore dei suoi amici, l’uomo!

Inserisci un Commento