Centro Cinofilo

Recupero comportamentale

L’esperta in recupero comportamentale è a vostra disposizione, previo appuntamento, per un’attenta valutazione delle problematiche (in parte qui sotto elencate) da voi riscontrate con i vostri amici a 4 zampe.

Aggressività: I comportamenti aggressivi (che non implicano esclusivamente il morso ma anche ringhi e abbai) possono avere diverse cause: paura, competizione, irritazione, eccitazione, incapacità di controllo del morso, mancata socializzazione ecc.. Riveste una notevole importanza comprendere che tali comportamenti non si possono semplicemente far risalire alla razza (e i meticci?), ma che le motivazioni alla base sono multi-fattoriali, legate, spesso, alla storia del singolo cane (soprattutto al suo sviluppo comportamentale). Proprio per questo è possibile intervenire per modificare questi comportamenti. In ultimo, ricordiamo che è molto importante non sottovalutare i campanelli d’allarme che i nostri amici a quattro zampe ci inviano, poiché sono sempre segnali di malessere psichico, ampiamente recuperabili se presi per tempo.

Ansia da Separazione: Con questo termine s’intendono una serie di comportamenti (abbai, ululati, distruzioni di oggetti o di porte e finestre, urinazioni o defecazioni in casa) attuati dal cane in assenza del proprietario. Le cause in verità possono essere sì legate a disturbi ansiosi ma anche a disturbi competitivi, deficit di autocontrollo, frustrazione, ecc. Compito del comportamentali sta nel comprendere le cause all’origine e decidere la “cura”.

Le eliminazioni domestiche sono divise in “Marcature” e “Eliminazioni inappropriate”.
Le Marcature possono essere legate a disturbi ansiosi, competitivi, ansia, frustrazioni ecc;
le eliminazioni inappropriate, invece, a mancato apprendimento, deficit attenzione, disturbi dell’apprendimento. Ovviamente l’approccio richiesto varia profondamente secondo la diagnosi, cioè la causa alla base del comportamento.

Auto-traumatismi: Con questo termine si indicano le lesioni che il cane si auto-infligge e che vanno da una banale alterazione del colore del pelo, dovuta alla diluizione effettuata dalla saliva, a lesioni ben più importanti che arrivano alle automutilazioni (coda in primis). Le cause normalmente sono legate a disturbi ansiosi o depressivi oppure a deficit degli autocontrolli. Normalmente nel cane sono localizzate ai carpi o tarsi (soprattutto sinistri) e alla coda, ma ad esempio nel dobermann è frequentemente interessato il fianco. Qualsiasi tentativo di risolvere il problema con bendaggi, collari elisabettiani e altri accorgimenti che limitano semplicemente la presa di contatto, dà dei risultati parziali e/o temporanei. Il problema deve essere affrontato dal punto di vista comportamentale per dare risultati permanenti.

Paure: Il cane può presentare diversi comportamenti legati alla paura come la fuga, l’immobilità (freezing) o l’aggressione. Se i comportamenti di paura non sono motivati da un’oggettiva situazione di pericolo possiamo parlare di comportamento patologico. Le paure patologiche sono comunemente legate a fobie (se la paura ha un motivo scatenante ben identificato) o ansie (se qualsiasi stimolo non conosciuto la scatena). Alla base possono esserci dei disturbi dello sviluppo comportamentale che hanno causato un carattere “fragile”, traumi (fenomeno meno comune di quanto si pensi), disturbi della comunicazione o altro.

.

Orari e costi:

Incontri solo individuali e su appuntamento. La tempistica del recupero comportamentale varia da cane a cane. Il costo di ogni seduta di 1 ora è di Euro 30. (*)


(*) la quota non comprende l’iscrizione annuale all’Associazione (comprensiva dell’Assicurazione) di Euro 25